NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta Per saperne di piu'

Approvo

Osservazione 5 Giugno 2014

aApprofittando dell'alta pressione della settimana, venerdì decidiamo di fare una serata dedicata ai pianeti. In questo periodo dell'anno la notte astronomica arriva tardi ma, per fortuna, i pianeti si possono osservare piuttosto facilmente anche quando il cielo non è del tutto scuro.

Venere. Luminosissimo già ad occhio nudo, col telescopio mostra una bellissima fase, è possibile vederlo vederlo illuminato a metà. Peccato aver dimenticato i filtri colorati a casa, avrei voluto provarli per cercare di cogliere qualche dettaglio delle nubi, così la visione dura poco.

Giove. Comincia a non essere più il periodo ottimale per la sua osservazione però si scorge molto bene l'ombra del satellite Ganimede sulla superficie del pianeta. Ben visibili anche le bande ma i dettagli che si riescono a distinguere sono pochi purtroppo.

Nell'attesa di Saturno, il cielo si fa più scuro così possiamo azzardare l'osservazione di qualche altro oggetto interessante. Qualche stella doppia, Epsilon Lirae, la famosa "Doppia doppia" perché è in realtà una coppia si telle, Epsilon 1 e 2, ognuna delle quali è doppia. C'è anche Albireo! Poi Vega, Arturo e Deneb che vanno a formare il triangolo estivo.

 

Ma gli altri oggetti meritevoli del cielo di questo periodo sono i numerosi ammassi globulari. Iniziamo subito con M13 per poi proseguire con M3, M92 ed M53. Azzardo anche la famosa galassia "Occhio Nero" M64 ma il cielo non consente di staccarla bene dal fondo. Ci sono, in compenso, le due galassie M81 ed 82. Inaspettatamente riesco a scorgere la banda oscura nel centro della galassia sigaro.

Ma ecco finalmente sorgere Saturno. Appara come sempre bellissimo, ora che gli anelli si stanno aprendo è possibile vedere meglio la divisione di Cassini. Attorno a lui gironzolano tanti satelliti!

 

Ormai l'ora si è fatta tarda ma ne approfitto per provare a fare qualche ripresa di saturno. In realtà capisco subito che il mancato allineamento polare della montatura, sufficiente per l'osservazione visuale, crea grossi problemi nella ripresa così, ormai stanco, effettuo un solo tentativo. Il risultato, alla fine, non è nemmeno malvagio, nonostante la messa a fuoco approssimativa. Spero di poter provare presto di nuovo.

Programma 2019PRIMO TRIMESTRE

Giovedì 7 Febbraio 2019

Una introduzione alla meccanica celeste - Marco Monaci

 

Giovedì 21 Febbraio2019

Lo zoo delle Galassie - Ferdinando Davini

 

Giovedì 7 Marzo 2019

Telescopi Solari in Chiesa - Giovanni Levita

 

Giovedì 21 Marzo 2019

In viaggio verso la Luna: perché la Luna - Luigi Gargiulo

  

Le riunioni si svolgono a Pisa in largo Francesco Petrarca n°3 alle 21:00 presso i locali della Circoscrizione N. 5

 

Login Form

Who's Online

Abbiamo 63 visitatori e un utente online