NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta Per saperne di piu'

Approvo

Orciatico 12 Maggio 2018

Arrivo alle ore 21 e mi accorgo subito che il clima è molto diverso da quello che ho lasciato a Pisa: sole e 20°C, Orciatico 12°.

MarkariansHunterWilsonOgni filo d’erba ha le sue belle goccioline, l’igrometro di Guido dice umidità 99%, inoltre i due dobson sono già umidi... mi scoraggio e decido lasciare nella sacca il buon 9,25 e di montare solo il binocolo da 100.

Appena è abbastanza buio punto subito la zona bassa della Vergine e cerco una galassia che dovrebbe essere alla mia portata, NGC4546, di mg 10,3 e dimensioni 2’x3’. Per trovarla parto dalle due stelle superiori del Corvo, seguo l’allineamento a freccia che porta alla sombrero, M104, visibile, superiormente ci sono due stelle piuttosto luminose e poi 4 stelle perpendicolari alle due precedenti. Ecco la galassietta, piccola e debole.

Anche se il programma era basato sul 9,25 decido comunque di seguirlo e osservare le galassie della catena Markarian. Partendo da Denebola mi sposto vs sinistra e compare la 6 Comae con il suo asterismo a L inclinata.

Guardando con attenzione ecco le tre galassie di Messier: M99 e M100 facili, M98 più impegnativa.

 

Proseguendo lungo la direzione indicata dalla stella 6 Comae e M99 entrano nel campo visivo M84 e M86, le galassie di partenza della famosa chain!
Poiché le vedo abbastanza luminose ma piccoline cambio ingrandimento e passo a 43X: è un altro mondo!
Le due galassie sono ora più grandi e sembrano anche più luminose, grazie al fondo cielo molto più scuro.

A sx delle due vedo una terza galassia allungata, anzi sono due: una più luminosa, forse elongata e una più piccola e tondeggiate.
Ho trovato gli occhi, NGC4438 di mg10,2 e NGC4435 di mg 10,8.

Proseguendo a sx ci sono due stelle, la seconda dovrebbe avere due galassie vicine ma non le vedo, continuando il cammino ecco una bella galassia, NGC4473, ho l’impressione che sia un po’ allungata, e sopra ce n’è un’altra: è NGC4477. Questa, a differenza dell’altra, è tondeggiante.

Mentre cerco di capire se ci sono altre galassie in zona comincio a vedere meno stelle.. guardo il cielo, tutto bene... mi si sono appannati gli obiettivi, anche perché sto osservando vicino allo zenit.
Spannato con il phon gli obiettivi Guido mi chiama per una conferma. Nel campo ci sono 4 stelline disposte a trapezio rettangolo, a circa metà strada “dell’altezza” ecco una macchiolina piccola e debole, tondeggiante: è NGC4186, di mg13,8 e dimensioni 1’x0,8’.

Il “potere della luce mi seduce” e da quel momento in poi osservo con Guido.

Dopo qualche altra galassia vista insieme ma di cui non ricordo nulla passiamo alla famosa “catena”... M84 e M86 sono diventati due “pozzi di luce”, grandi, luminose, invitanti ed attorno a loro si affollano i loro servitori Sorriso.. M84 e M86 formano con NGC4388, una bella galassia allungata e piuttosto luminosa (mg11 e 5,7’x1’), un bel triangolo equilatero con al centro una galassia debole, è NGC4387 mg 12,1 per 1,5’x0,9’, posta vicino ad una stellina.

Sopra M86, ma dalla parte opposta del triangolo precedente c’è un’altra galassia, non molto luminosa, di aspetto molto allungato: è NGC4402, mg11,8 e 3,5’x1’.
Prendendo come base M86 e gli occhi, dalla stessa parte del precedente triangolo, se ne forma uno nuovo con la galassia NGC4425, molto elongata: è di mg11,8 e 2,7’x0,8’. Tra quest’ultima e NGC4388 , ecco un altro batuffolino molto allungato: è NGC4313, mg 11,6 e 3,2’x0,8’.

Superati gli occhi, che ora sono molto ben definiti, trovo le due stelle che vedevo anche col binocolo, ma questa volta si vedono le due galassie: 4458 e 4461.
Sono molto vicine ed una è più luminosa dell’altra. NGC4461 mg11,2 e 3,7x1,4 NGC4458 mg 12,1 e 1,5’x1,5’.

Proseguendo lungo la catena avevo visto col binocolo due galassie, ma ora sono tre! Ne è comparsa una nuova, debole ed elongata: NGC4479.

Ecco i dettagli delle tre galassie: NGC4473 mg 10,2 e 4,1’x2,5’ NGC4477 mg10,4 e 3,6’x3.3’ NGC4479 mg 13,4 e 1,4’x1.1’.

Avevo segnato nel programma 3 deboli galassie al di sotto di M86/84, ossia NGC4440, NGC4436 e NGC4431.
La prima è facilmente visibile, mentre le altre due sono visibili solo grazie alla visione distolta.
I dati sono:NGC4440 mg 11,7 e 1,8’x1,5’, NGC4436 mg 14 e 1,9’x0,5’ e NGC4431 mg12,9 e 1,7’X1’.

M87 è nelle vicinanze grande e luminosa, ed è accompagnata da altre due galassie: NGC4478 e NGC4476.
Quella più vicina a M87 è evidente, di mg 11,4 e 2,5’x1,6’ mentre 4476 è di mg 13 e 1,6’x1,1’.

Uno degli errori di rotta ci hanno fatto osservare anche una bella galassia allungata e luminosa, NGC4371, di mg10,8 e 4’x2’.

Il finale di serata è per due galassiette poste al vertice di quello che con Guido abbiamo chiamato il falso triangolo e il triangolo vero, ossia NGC4452 e IC3381.
La prima è un bel fuso piccolino e abbastanza luminoso, mg12 e 3’x0,7’ mentre la debole IC, visibile solo con la visione distolta e non sempre, mg13,4 per 1,2’x1’ e brillanza superficiale minima.....

Avremmo voluto vedere anche le due galassie siamesi, che invece ha osservato il grande Nicola, ma un colpo di umidità improvviso aveva riempito di guazza tutti i presenti, strumenti e persone, cosa che ci ha convinto a rimandare la caccia alla prossima volta Ammicco Fine osservazioni all’una di notte.

By Antnio Ballini

Giovedì 11 Aprile 2019

Il cielo primaverile: impariamo ad osservarlo - Andrea Novelli

 

Giovedì 18 Aprile 2019

In viaggio verso la Luna: così arrivammo sulla Luna - Andrea Novelli

 

Giovedì 16 Maggio 2019

I buchi neri: tutto quello che avreste sempre voluto sapere - Gabriele Vajente

 

Giovedì 30 Maggio 2019

In viaggio verso la Luna: Houston abbiamo un problema - Ferdinando Davini

 

Giovedì 6 Giugno 2019

Telescopi Solari in Chiesa - Seconda parte - Giovanni Levita

  

Le riunioni si svolgono a Pisa in largo Francesco Petrarca n°3 alle 21:00 presso i locali della Circoscrizione N. 5

 

Login Form

Who's Online

Abbiamo 140 visitatori e nessun utente online